In programmazione:
(visita la pagina del Cineforum per la programmazione 2023)
Dal 28 al 30 gennaio 2023
Sabato 28ore 21:15
Domenica 29ore 21:15
Lunedì 30ore 21:15
Titolo: Grazie ragazzi
Genere: Commedia
Nazione: Italia
Anno: 2022
Durata: 117'
Regia: Riccardo Milani
Cast: Antonio Albanese, Sonia Bergamasco, Vinicio Marchioni, Giacomo Ferrara, Giorgio Montanini, Andrea Lattanzi, Nicola Rignanese, Imma Piro, Gerard Koloneci, Liliana Bottone, Bogdan Iordachioiu, Fabrizio Bentivoglio
Grazie ragazzi racconta la storia di Antonio (Antonio Albanese), un attore con una grande passione per la recitazione, ma che purtroppo non riesce a trovare un lavoro in questo campo. È così che decide di accettare un impiego come insegnante e di tenere un laboratorio teatrale a degli alunni molto particolari; Antonio, infatti, dovrà insegnare in un carcere e la sua classe sarà composta da detenuti. Nonostante inizialmente sia molto scettico riguardo questa iniziativa, l'attore dovrà ricredersi quando si ritroverà di fronte delle persone con un talento. Questa scoperta lo entusiasma così tanto da risvegliare in lui quella passione per il teatro, che con il tempo si stava smorzando. Antonio si rivolge quindi alla direttrice dell'istituto penitenziario per chiederle il permesso di portare la compagnia di detenuti fuori dalle mura del carcere, per dare loro l'opportunità di salire su un vero palcoscenico e mettere in scena l'opera di Beckett, "Aspettando Godot". Lezione dopo lezione i suoi alunni riescono ad aprirsi con lui, grazie alla recitazione, che permette loro di avere anche una valvola di sfogo. E una volta che Antonio riesce a conquistare pienamente la fiducia della sua classe, la compagnia darà il "via" a un vero e proprio tour teatrale.
Venerdì 27 gennaio 2023 - Ore 21:15
Quel giorno tu sarai (Evolution)
Regia: Kornél Mundruczó
Cast: Lili Monori, Annamária Láng, Goya Rego, Padmé Hamdemir
Drammatico, Ungheria-Germania, 2021, 97'
Quel giorno tu sarai ripercorre le vicende vissute da tre generazioni appartenenti a una famiglia ebrea, a partire dalla fine della Seconda Guerra Mondiale fino alla Berlino di oggi. Si parte dalla tragica nascita di Éva (Lili Monori) all'interno di un campo di concentramento, per poi attraversare i decenni e giungere fino al nipote Jonas (Goya Rego), che oggi conduce la sua esistenza proprio a Berlino, un tempo sinonimo di "inferno" per gli ebrei, in tutta tranquillità all'interno di una società multietnica. Il film è un racconto di come le ferite del passato non siano ancora del tutto sanate in una società che non è ancora pronta ad affrontare ed elaborare i drammi e gli orrori della prima metà del Novecento. Una famiglia che diventa anche spunto di riflessione sulla memoria di una delle più grandi tragedie che ha scosso il mondo intero.
TRASPARENZA AMMINISTRATIVA
CINEMA SAN CARLO
Gestione: Ente parrocchia A.B.V. MARIA E S.ANDREA AP. in ASOLA
P.IVA IT01525530208
Codice Fiscale 90001570200
Contributi pubblici a fondo perduto percepiti dal Cinema San Carlo nell'anno 2021:
€ 2.200 il 09/04/2021 da Agenzia Entrate (art.1 DL 41 del 22/03/21)
€ 2.200 il 24/06/2021 da Agenzia Entrate (art.1 DL 73 del 23/05/21)
€ 3.000 il 31/12/2021 da Agenzia Entrate (contributo a sostegno delle attività economiche chiuse Art.2 DL 25/05/2021)
€ 3.234,46 (il decreto di assegnazione riporta € 3.236,46) da Ministero Cultura (DM 25/05/21 fondo emergenze)
Contributi pubblici a fondo perduto percepiti dal Cinema San Carlo nell'anno 2020:
Dal Ministero Dei Beni Culturali e per il Turismo in riferimento al D.M 05/06/2020 (riparto di quota a parte del fondo emergenze di parte corrente di cui all’articolo 89 del decreto legge numero 18 del 2020-SOSTEGNO DELLE SALE CINEMATOGRAFICHE): € 33292,42 (27/10/2020 € 13014,15 - 24/12/2020 €10595,39 - 29/12/2020 € 9682,88)